Fake Bake. Testo due autoabbronzanti: ’60 Minutes’ e ‘Flawless’

Ciao bellissime!

Oggi CONFRONTERÒ DUE PRODOTTI, i due migliori autoabbronzanti: il 60 Minutes e il Flawless di Fake Bake. Ho appena finito di testarli entrambi, quindi sono pronta a parlarvi della mia esperienza con gli autoabbronzanti.

Perché Fake Bake?

C’è qualcuna di voi che non ha mai sentito parlare degli autoabbronzanti Fake Blake? Ho l’impressione che la popolarità di questo brand sia così immensa che anche le persone a cui non importa l’abbronzatura finta devono averne già sentito parlare. A quanto pare, Fake Blake è il marchio più popolare di autoabbronzanti di qualità premium. Cosa significa veramente?

L’aggettivo ‘premium’ si riferisce principalmente al prezzo. In effetti, gli autoabbronzanti Fake Blake sono terribilmente costosi, il che significa che dovrete spendere una piccola fortuna per comprarvi i prodotti. Immagino che il più costoso sia l’autoabbronzante per il corpo e il viso (Flawless Coconut Serum), venduto in un packaging bianco e dorato.

Come ho detto prima, io ho scelto due autoabbronzanti liquidi: 60 Minutes e Flawless. Sembrano quasi identici, entrambi sono molto popolari, ma ci sono alcune differenze. Mettiamoli a confronto!

Gli autoabbronzanti Fake Bake

Cosa hanno in comune questi due prodotti di Fake Bake (a parte il prezzo elevato, ovviamente)?

Si tratta di autoabbronzanti eccezionali che, pur avendo forma e consistenza diverse, producono dei risultati simili. È possibile ottenere un’abbronzatura dall’aspetto incredibilmente naturale e pronunciato grazie al trio di sostanze abbronzanti che, per quanto mi riguarda, sono presenti naturalmente: DHA, DMI ed eritrulosio.

Non sono delle normali sostanze contenute negli autoabbronzanti. Sono responsabili di risultati dall’aspetto naturale e hanno un processo più lento, simile a quello dello sviluppo naturale dell’abbronzatura. Inoltre, gli autoabbronzanti Fake Bake sono accomunati da un’altra qualità: l’effetto a lunga durata che lascia la pelle abbronzata per diverse settimane.

Autoabbronzante n°1: il Fake Bake 60 Minutes

Ho iniziato con il Fake Bake 60 Minutes. Si dice che questo sia il miglior autoabbronzante per i principianti perché dà dei risultati delicati e aiuta a migliorare la propria tecnica di applicazione dell’autoabbronzante. Cosa bisogna sapere sul 60 Minutes di Fake Bake? Ecco alcune cose.

  • Il nome si riferisce al metodo di applicazione: il produttore consiglia di rimuovere l’autoabbronzante dopo 60 minuti; non bisognerebbe neanche lasciarlo riposare per più di 3 ore perché potrebbe irritare la pelle.
  • Sono rimasta piacevolmente sorpresa dall’aroma tropicale di questo autoabbronzante che purtroppo svanisce rapidamente e diventa simile a quello di un normale autoabbronzante, ma non così definito, per fortuna.
  • Questo è un autoabbronzante liquido che viene assorbito velocemente dalla pelle ed è facile da spalmare su tutto il corpo, soprattutto quando si utilizza il guanto fornito con il prodotto.
  • L’applicazione è davvero rapida e gli effetti durano anche 2 settimane (a patto che non si utilizzino scrub per il corpo).
  • Un enorme vantaggio per l’efficacia visto che una confezione dura 6 mesi o anche di più (se usato regolarmente).

Autoabbronzante n°2: il Fake Bake Flawless

Anche se sono rimasta totalmente soddisfatta degli effetti ottenuti con il 60 Minutes, ho deciso di dare una chance anche al Fake Bake Flawless. Dopotutto, volevo fare un confronto ed ero curiosa di sapere se anche questo producesse degli effetti ben evidenti. Ed ecco cosa ho notato.

  • Questa versione di autoabbronzante deve rimanere sul corpo decisamente più a lungo: deve essere rimossa non prima di 6-8 ore.
  • L’aroma è nettamente peggiore: all’inizio non sembra poi così male, ma subito dopo rilascia un classico odore di autoabbronzante.
  • Esattamente come il 60 Minutes, il Flawless è un autoabbronzante liquido che è davvero comodo da spalmare sul corpo, ma ha bisogno di più tempo per assorbire, quindi io l’ho applicato (e consiglio di fare lo stesso) almeno 2 ore prima di andare a letto.
  • Parlando degli effetti, questi durano 2 settimane, il che è fantastico per me.
  • Il più grande pro dell’autoabbronzante Flawless sono i risultati: un’abbronzatura corpo dall’effetto naturale e ben definito, proprio come se l’avessi ottenuta dopo aver trascorso una o due settimane su un’isola.

Consiglierei Fake Blake?

All’inizio non ero convinta che questi autoabbronzanti sarebbero stati ok. Prezzo alto, forma liquida (sembrano difficili da applicare)… Ho pensato che sarebbero stati dei soldi buttati, ma ho deciso di testarli entrambi comunque.

E si è rivelata una buona decisione, perché gli autoabbronzanti Fake Bake producono degli EFFETTI ECCEZIONALI. L’abbronzatura sul corpo sembra davvero naturale, senza sbavature e dura 2 settimane. Sono rimasta positivamente sorpresa dal fatto che non è necessario compiere alcuno sforzo per ottenere un effetto di abbronzatura naturale: l’applicazione è davvero semplice.

Sicuramente comprerò di nuovo i prodotti Fake Bake. L’unico dilemma però è: quale dovrei scegliere, il 60 Minutes o il Flawless, forse più potente? Mmm…

Tag:, , , , , , , , , , , ,

Articoli correlati

Articolo precedente Prossimo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares