La mia opinione sugli sweat-block

Lo sweat-block (antitraspirante ad alta efficacia) offre una soluzione al problema della traspirazione eccessiva. Certo, sudare è fondamentale per mantenere e regolare la temperatura corporea, per bilanciare il pH batteriostatico della pelle. Se la sudazione è eccessiva, significa che le vostre giandole sudoripare sono iperattive che producono più sudore del necessario. Questa condizione porta all’iperidrosi, che è l’eccessiva sudorazione. Le persone affette da questa condizione producono fino a cinque volte più sudore del normale.

Lo sweat-block riesce a risolvere questo problema grazie all’alta concentrazione di cloruro di alluminio, che blocca i condotti collegati ai pori del sudore. Questa caratteristica lo distingue dai normali antitraspiranti, rendendolo molto più efficace. Ma allo stesso tempo, se usato per lunghi periodi può causare infiammazioni delle ghiandole sebacee. Considerando questa caratteristica, è davvero una buona idea usare lo sweat block? Come funziona? Come si usa? Quali sono gli svantaggi di questo prodotto? Ecco quello che penso

Come funziona lo sweat-block?

Gli antitraspiranti più comuni contengono cloruro di alluminio che reagisce agli elementi chimici presenti nel sudore creando un gel amorfo che è in grado di chiudere i condotti dei pori del sudore presenti negli strati interni della pelle. Se volete ridurre l’eccessiva sudorazione dovete acquistare dei prodotti con un contenuto di cloruro di alluminio più alto dei normali antitraspiranti. Uno di questi è sweat block.

Sweat block funziona come un normale antitraspirante: in contatto con l’acqua crea uno strato di gel amorfo, bloccando così i pori del sudore e -di conseguenza- impedendo il rilascio di sudore. Una sorta di ‘tappo’ (fatto di gel polimerico di idrossido) blocca i condotti del sudore. Questo tappo è il risultato della lenta neutralizzazione del sale di alluminio acido per via del sudore, che è meno acido. La cosa più interessante è che il tappo in questione è creato ad un livello più profondo di quello in cui si forma il tappo creato dagli antitraspiranti normali. Per questo motivo, l’effetto dello sweat block dura più a lungo.

Come si usa lo sweat block?

Prima di tutto, si dovrebbe usare la sera. Si applica sulla pelle pulita e non irritata una o due volte a settimana. Queste applicazioni saranno sufficienti perchè gli effetti dello sweat block durano un paio di giorni.

Gli avvertimenti necessari per questo tipo di prodotti sono diversi, ma il primo (e più importante) è che l’uso eccessivo di sweat block potrebbe indurre un’ostruzione dei condotti sudoriferi, causando delle infiammazioni. Per questo raccomando di seguire sempre le istruzioni riportate sulla confezione.

Aspetti negativi dell’uso di sweat block

Come abbiamo detto, sweat block limita la secrezione di sudore, che quindi rallenta il processo di rimozione delle tossine dal corpo. Di conseguenza, invece di sudare via tutte le sostanze dannose per il nostro corpo, esse si accumulano nei linfonodi che si trovano sotto le ascelle. La moltiplicazione dei batteri che normalmente verrebbero uccisi dal sudore e dal suo pH, potrebbero causare delle irritazioni cutanee. Per di più, l’uso prolungato di sweat block, potrebbe causare dei disturbi nel bilanciamento degli elettroliti e, ovviamente, reazioni allergiche come l’arrossamento della pelle.

Avete mai usato sweat block? Se sì, siete soddisfatti degli effetti ottenuti? Aspetto i vostri commenti!

Tag:, , , , , ,

Articoli correlati

Articolo precedente Prossimo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares