Nuovo rimedio per le rughe! Astaxantina. Risulterá efficace?

Ehi, Ragazze!

Ci sono molte cose nel mondo degli anti-invecchiamento della pelle. Creme, lifting del viso, botox, yoga face e molte altre cose azzardate sono il punto caldo dei blog di bellezza. L’astaxantina è una di esse. Che cos’è?

Astaxantina – Elixir della Gioventù

Questo é un pigmento rosso prodotto da organismi marini – alghe, funghi e batteri acquatici. Questi piccoli animali sono il mangime delsalmone che gli da il caratteristico colore rosa chiaro. L’astaxantina può essere mangiata con frutti di mare e pesce o come integratore alimentari. Quali sono le sue proprietà?

WQuali sono i vantaggi per la pelle dell’ Astaxantina?

Con il passare del tempo, il livello del collagene diminuisce. Appaiono grinze e macchie di pigmentazione mentre la pelle diventa flaccida e perde densità. Se si mangia regolarmente astaxantina, il processo di invecchiamento della pelle non è più cosí intenso. La pelle tornerà alla sua fermezza, all’umidità e alla morbidezza. Il pigmento rosso riduce anche la concentrazione di melanina (il suo livello elevato è responsabile dell’epidermide e delle macchie post-sole.) L’astaxantina smorza gli occhi gonfi e le occhiaie, l’infiammazione, aiuta a trattare l’acne e controlla le ghiandole sebacee.

Quali vitamine sono utili per il trattamento con astaxantina?

Le vitamine A, C e E miglioreranno l’aspetto e la condizione della pelle. Ad esempio, la vitamina A aumenta la riparazione dell’epidermide, accelera l’esfoliazione delle cellule della pelle morta, illumina i punti di pigmentazione e purifica i pori della pelle. Mangia le carote, gli spinaci e il pepe rosso per godere di una pelle liscia e pulita del viso. La vitamina C stimola la produzione di collagene, liscia le rughe e ritarda l’invecchiamento della pelle. La troverai in ribes, cavolo, patate, limone e cavolfiore. La vitamina E mantiene la pelle giovane e idratata. Mangia albicocche, carote, cavoli e prezzemolo per stupire con un incredibile aspetto giovanile.

Tag:, , ,

Articoli correlati

Articolo precedente Prossimo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares