Cos’è l’acqua termale e come utilizzarla? Ecco le mie opinioni sull’acqua termale

L’acqua termale si trova in luoghi estremamente nascosti che possono essere fino a 6000 metri sottoterra. Proprio grazie a questa caratteristica, l’acqua scorre attraverso vari strati della terra, raccogliendo diversi minerali ed elementi. In oltre, le fonti di acqua termale sono riscaldate dal magma che scorre sotto la superificie terreste, causando varie reazioni chimiche. In questo modo di formano delle nuove preziose sostanze all’interno dell’acqua termale. 

L’acqua termale viene spesso utilizzata per curare l’acne, la psoriasi e le dermatiti atopiche, ma l’acqua termale commerciale sarà all’altezza di quella usata alle terme? Qual è la composizione chimica dell’acqua termale? Come andrebbe usata? Quali sono le fonti dell’acqua termale?

Che sostanze troviamo nell’acqua termale?

Dal punto di vista microbiologico, l’acqua termale è considerata pura ed ipoallergenica. Grazie all’alta concentrazione di minerali e microelementi, quest’acqua ha un effetto benefico sulla pelle. I nutrienti essenziali di cui l’acqua termale è ricca riescono a penetrare la pelle: in parte viene trattenuta dall’epidermide, mentre il resto degli elementi riesce a raggiungere gli strati di pelle sottostanti, che vengono così curati ed arricchiti da questi elementi. Per questo l’acqua termale, anche dopo il processo di raffreddamento che la rende acqua minerale, è usata spesso come ingrediente di base per molti prodotti nutrienti per la cura della pelle.

Acqua termale: come usarla?

Tutte le creme ed i balsami per il corpo contenenenti acqua termale vanno applicati sulla pelle pulita, preferibilmente subito dopo averla lavata. Per quel che riguarda l’acqua termale commercializzata, ci sono due scuole di pensiero su quale sia il miglior modo di utilizzarla: alcuni dicono che vada spruzzata sulla pelle e poi asciugata tamponando leggermente con un asciugamani, altri invece sostengono che si debba aspettare che la pelle assorba completamente il prodotto. Quello che posso consigliarti è di decidere quale metodo funziona meglio per te: se l’acqua termale non ti causa una fastidiosa sensazione di tensione, puoi decidere di non asciugarla.

Esistono molti benefici collegati all’uso di acqua termale, in qualunque momento dell’anno, soprattutto se ti trovi spesso in ambienti riscaldati. Le sue applicazioni sono incredibilmente vaste:

  • è un ottimo sostituto ad un toner per il viso
  • rinfresca la pelle e rimuove il makeup
  • lenisce la pelle dopo la depilazione (ottima anche da usare dopo la rasatura)
  • in caso di scottature (anche da esposizione prolungata a lampade solari) e lenisce la pelle irritata dal forte vento
  • è utilizzata dai dermatologi per lenire la pelle dopo alcuni trattamenti, come il peeling chimico

L’acqua termale – in ognuno di questi casi e molti altri – è estremamente utile e piacevole da utilizzare. Se non hai ancora avuto occasione di provarla per coccolarti un po’, dovresti farlo!

Acqua termale alle terme vs acqua termale in bottiglia 

Ovviamente, se parliamo di problemi della pelle, i prodotti di bellezza che contengono acqua termale non saranno efficaci quanto l’acqua termale che trovate nei resort. Infatti, oltre alla possibilità di fare bagni caldi nell’acqua termale questi centri offrono anche un’atmosfera ideale e l’assistenza di personale esperto. In più, soggiornando per un paio di settimane in un resort, avrete la possibilità di incontrare altre persone con i vostri stessi problemi alla pelle, e questo potrebbe indurvi ad accettare i vostri. Una buona predisposizione mentale è la chiave per riuscire ad affrontare qualunque tipo di problema, anche dermatologico.

L’acqua termale che offrirà maggiore beneficio alla vostra pelle è sicuramente quella arricchita con il maggior numero di nutrienti, ma in bassa concentrazione. Al contrario, con una concentrazione alta, potreste rischiare di irritare la vostra pelle. Gli elementi chimici che costituiscono l’acqua termale dipendono ovviamente dal tipo di risorsa dalla quale l’acqua è tratta. Ogni fonte d’acqua termale ha una propria composizione chimica, diversa da tutte le altre.

Fonti d’acqua termale in Europa

Di seguito troverete un elenco di alcune fonti termali che sono state usate  a lungo per la produzione di molte creme e balsami corpo ampiamente diffusi sul mercato. Questi prodotti non sono semplicemente ‘di bellezza’ ma possono essere considerati di cura del corpo dato che riescono a curare alcune problematiche della pelle.

Avène

Viene chiamata così l’acqua termale delle fonti di Sainte Odile nel sud della Francia. Contiene moltissimi minerali ma in concentrazioni basse. E’ caratterizzata dalla proporzione ottimale di magnesio e calcio che accelera il processo di autorigenerazione della pelle. Tra gli altri elementi presenti nell’acqua termale di Avène troviamo: silicone che rinforza le vene, rame che migliora il tasso metabolico e funziona da antibatterico, ed lo zolfo che è utilizzato per trattare l’acne. E’ stato clinicamente testato che l’acqua termale di Avène può aiutare nella cura della psoriasi, della dermatite atopica, infiammazioni della pelle indotte da trattamenti laser, cicatrici, ustioni e scottature e prurigo. In ultimo, l’acqua di Avène può essere applicata direttamente sulla pelle (senza bisogno di diluirla)

Vichy

Quest’acqua termale nasce da una sorgente omonima in Francia. Appartiene al gruppo delle acque cloruro-bicarbonato-sodio.  Contiene 17 sali minerali ed altre tracce di 13 elementi. E’ particolarmente famosa per le sue proprietà idratanti e lenitive. Una delle caratteristiche più importanti è che riesce a curare le irritazioni provocate dalle medicine usate per la cura della cheratodermia.  In oltre, l’acqua termale di Vichy riesce ad eliminare la psoriasi ed il rossore tipici delle pelli sensibili e delle deramatiti atopiche. E’ stato anche dimostrato che aumenta la resistenza della pelle ai radicali liberi. E’ proprio per questi motivi che l’acqua termale Vichy viene spesso usata nei prodotti anti invecchiamento ed acne.

La Roche-Posay

L’acqua termale di questa fonte è una combinazione di acqua piovana (filtrata in maniera naturale attraverso gli strati della Terra) ed un’antichissima acqua di fondali marini (che contiene una varietà di minerali ed altri elementi). Appartiene alla categoria delle acque a bassa concentrazione di minerali e la caratteristica determinante di quest’acqua è la presenza di selenio, un antiossidante molto forte che ritarta l’invecchiamento della pelle e con delle ottime proprietà anti-infiammatorio. L’acqua termale La Roche-Posay aiuta la pelle a rigenerarsi più in fretta, favorendo la resilienza e affievolendo rossore e pruriti allo stesso tempo.

Cosa pensate dell’acqua termale commercializzata? Riuscite ad immaginare la vostra vita senza? La usate? Se l’acqua termale è tra i vostri prodotti cosmetici preferiti, come la utilizzate? Aspetto i vostri commenti!

Tag:, , , , , , , ,

Articoli correlati

Articolo precedente Prossimo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares